123D Catch: dalla foto all’oggetto in un clic

In uno dei miei ultimi post ho parlato di scanner 3D. In queste settimane ho approfondito l’argomento compiendo alcuni esperimenti con il software 123D Catch di autodesk. Con questo programma gratuito possiamo trasformare il nostro smartphone o la nostra macchina fotografica in uno scanner 3D. Il software si scarica come App per iOS, Android e Windows Mobile, altrimenti si può usare on line. L’ho installato sul mio telefono e ho provato a fare qualche esperimento.

L’App è semplice: premiamo il tasto con l’icona della macchina fotografica per scattare delle foto. Le due corone visibili nella schermata ci aiutano a capire se abbiamo scattato abbastanza foto. Ruotiamo attorno all’oggetto prescelto e scattiamo a volontà. Assicuriamoci di avere una buona connessione (WiFi è meglio!).

123D Catch su Android

Le foto scattate sono caricate on-line dove il server di Autodesk le elabora per noi, cercando di ricomporre la scena. Aspettiamo una decina di minuti o poco più per poter vedere il risultato. Possiamo scaricare tutto come file STL o come mesh in 3D a colori.

123D catch web application

Ora scarichiamo i file premendo il tasto “download”. Il file non può essere stampato così com’è: l’oggetto è immerso nello sfondo e ci sono parecchi disturbi. Dobbiamo ripulirlo. Io ho usato il programma gratuito MeshLab. In MeshLab importiamo il file STL della nostra scansione con file -> Import Mesh.

la scansione caricata in meshlab

Prendete dimestichezza con i movimenti nello spazio 3D: a seconda del sistema dovrete premere il tasto CTRL o SHIFT o MELA assieme ai tasti del vostro mouse. Raddrizziamo la scena e centriamo l’oggetto principale. Ora dobbiamo rimuovere tutto quello che non ci serve. Selezioniamo le parti da eliminare con la funzione “Select Faces in a rectangular region”. Tracciamo dei rettangoli con un drag & drop sulle parti da eliminare. Le parti selezionate si colorano di rosso. Per eliminare le parti selezionate usiamo: Filters -> Selection -> Delete Selected Faces & Vertices.

oggetto isolato in meshlab

Ora applichiamo le seguenti operazioni per ripulire e chiudere il file:

Filters -> Normal, Curvatures and Orientation -> Compute normal for points set
Filters -> Remeshing, Simplification and Reconstruction -> Surface Reconstruction Poisson
Filters -> Normals, Curvatures and Orientation-> Re-Orient All Faces Coherently

Ho recuperato il procedimento su video di YouTube.

Esportiamo il file come STL, rinominandolo (File -> Export Mesh As). Ora possiamo aprire il file con un programma come 123D Design per modificarlo e magari aggiungere un piedistallo o delle scritte.

Stl della scansione editato in 123D Design

A questo punto il lavoro è fatto! Possiamo caricare il file nel programma Slic3r e prepararlo per la stampa. Se ci fosse qualche piccolo problema sul file, SLic3r, ci darà un’ulteriore mano corregendoli per noi.

Buona stampa!

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*