P.1 Hello Python: il primo programma

Avviciniamoci al linguaggio Python prendendo confidenza con alcuni comandi base che ci permetteranno di realizzare semplici programmi.

Il primo programma che scriveremo farà una cosa semplicissima: stamperà un messaggio a video. Per farlo è necessario creare un file di testo “semplice” che salveremo con un nome a nostro piacere, per esempio: main.py. Potete creare il file con il metodo che preferite, anche se suggerisco di utilizzare un ambiente di sviluppo o un editor evoluto (es. Thonny).

Aggiungiamo al file l’estensione .py così che il sistema possa associare il file all’interprete di Python. Noi eseguiremo sempre i file richiamandoli dall’interprete, ma alcun sistemi operativi possono fare in modo che semplicemente cliccando sul file, questo venga eseguito.

Il nostro primo programma avrà il seguente aspetto:

#primo programma in python 
#scritto il 19/03/2021
print("Hello world!")

Copiate il codice e salvate il file. Il listato ha solo due righe:

  • nella prima riga abbiamo un commento su una riga. Lo riconosciamo perché inizia con il carattere «#». Tutto quello che segue il carattere, purché stia su una sola riga sarà ignorato dall’interprete Python.
  • Anche la seconda riga riporta un commento.
  • Nella terza riga utilizziamo il comando print() per stampare un messaggio. Il testo è racchiuso tra due virgolette e vi possiamo scrivere qualsiasi cosa. Io ho scritto il saluto «Hello world!».

Come avrete notato al termine delle istruzioni non è necessario inserire un punto e virgola come si fa in molti altri linguaggi. Fate attenzione all’uso delle maiuscole e minuscole perché le parole chiave e i comandi devono essere scritti esattamente come previsto da Python: print() è diverso da Print(). Il primo stampa un messaggio a video, mentre il secondo genera un errore! Quando copiate i listati in Python, prestate estrema attenzione agli spazi vuoti. Per delimitare blocchi di istruzioni, infatti, Python utilizza dei semplici spazi vuoti (o un carattere di tabulazione). È quindi importante che tutte le istruzioni siano allineate a sinistra.

Ora aprite un terminale e portatevi nella stessa cartella in cui avete salvato il file. Il terminale di solito si apre nella vostra cartella «home», quindi dovrete spostarvi fino a raggiungere il file che avete salvato. Se avete poca dimestichezza con l’uso del terminale, non preoccupatevi perché per ora vi serviranno solo pochi comandi. Per vedere i file e le cartelle nella vostra posizione corrente usate «ls» su linux/mac o «dir» su Windows. Per «entrare» in una directory usate il comando «cd» seguito dal nome della directory. Es. «cd progetti» per entrare nella cartella «progetti». Per salire di un livello (uscire) usate «cd ..».

Una volta raggiunto il file, eseguitelo con:

python3 main.py

Dopo aver installato Python sul vostro computer potete eseguirlo aprendo un terminale e digitando: python3. Su altri sistemi potrebbe essere sufficiente digitare semplicemente: python. Se non ci sono errori nel file e nell’installazione di Python dovreste veder apparire nella finestra del terminale la scritta:

hello world!
Fig. 1.1 – Esecuzione del primo programma in Python.


Esecuzione del primo programma in Python.
Condividi

Lascia un commento